Tu sei qui: Home » Organizzazione » Registri Regionali

Registri Regionali

I Registri Regionali (RR) o interregionali, istituiti ai sensi all’art. 3 della Legge 6 marzo 2001 n.52, presso i Centri Regionali per i Trapianti d’organo (CRT) o presso altre strutture, identificate con propri dispositivi dalle competenti autorità sanitarie regionali, rappresentano l’IBMDR sul territorio italiano. Oltre a contribuire all’ampliamento del pool dei potenziali donatori di CSE, perseguono le finalità del registro nazionale e ne vicariano alcune funzioni sul territorio di competenza.  Il laboratorio di tipizzazione tessutale del Registro regionale deve superare i controlli di qualità nazionali, esperiti annualmente dal Centro Nazionale Trapianti, ed essere accreditato ASHI e/o EFI per la tipizzazione HLA o per altri test indicati nel trapianto di CSE ed è responsabile della validità dei dati genetici indagati all'atto dell'iscrizione del volontario e nelle successive fasi di selezione del potenziale donatore.

Per la raccolta di CSE i Registri Regionali si avvalgono di Centri Prelievo da midollo osseo (CP-m) o da sangue periferico (CP-p). Per mantenere e ampliare il numero degli iscritti, a seconda della propria organizzazione regionale i Registri Regionali possono avvalersi di Centri Donatori (CD) e Poli di Reclutamento (PR). Le modalità di interazione con l'IBMDR, con i CP e le funzioni affidabili a CD e PR sono dettagliati negli standard di funzionamento IBMDR.

I Regitri Regionali compongono la consulta dei Registri Regionali, organismo che ha il compito di verificare la fattibilità e l'applicabilità di quanto proposto dalle Commissioni IBMDR e di redigere gli Standard di funzionamento IBMDR.

La Consulta dei Registri Regionali è  composta da:

  • il Responsabile di ciascun RR,
  • il Presidente di Federazione ADMO,
  • i Coordinatori delle Commissioni proprie dell’IBMDR,
  • il Direttore del CNT – ISS,
  • il Direttore del CNS – ISS,
  • i Responsabili Tecnico Scientifico e Amministrativo dell’IBMDR.

Essa si riunisce almeno una volta l’anno e ciascun componente può essere sostituito per delega da un suo rappresentante.

I Registri Regionali sono 17 poichè la Val d’Aosta è integrata con il Piemonte, il Molise con l’Abruzzo e le province autonome di Trento e Bolzano con il Veneto.

Clicca sulla cartina per sapere dove è il Registro Regionale della tua regione.

Seleziona un'area per visualizzare i centri  BasilicataFriuliCampaniaLazioAbruzzoUmbriaMarcheToscanaEmilia RomagnaVenetoVenetoLombardiaLiguriaSardegnaPiemontePugliaCalabriaSicilia
Azioni sul documento